La formula della felicità


Secondo te, esiste una benedetta formula della felicità?

Una sorta di formula che se applicata, ci rende felici in automatico?

Con molta franchezza, non ho idea, ma so, per esperienza diretta, che essere felici è possibile.

Basta saper apprezzare quello che abbiamo.

Molto spesso, invece, ricerchiamo la felicità nelle cose che ancora non abbiamo o che, per qualche motivo, non possiamo avere.

Ecco che allora, un lavoro diverso o migliore, diventa sinonimo di felicità.

Così come una relazione nuova, dei nuovi amici, una macchina nuova, un nuovo obbiettivo da raggiungere, ecc.

Insomma, è come se dicessimo a noi stessi: "Saremo felici solo se otterremo queste cose nuove".
Io penso, invece, che la felicità debba essere ricercata (e apprezzata) nelle cose che abbiamo già, anche quelle semplici.
Siano esse materiali, emotive o spirituali.

Se paradossalmente non sappiamo essere felici e godere delle cose che già abbiamo, sarà molto difficile essere felici in seguito.

Perché finiremmo alla perenne ricerca della formula della felicità, senza purtroppo, mai trovarla.

E sono certo che saremo subito pronti a giustificare la nostra "non felicità", con la mancanza di qualcosa.

  • Qualcosa di nuovo da cercare.
  • Qualcosa di nuovo da avere.


Formula della felicità o meno, per essere felici basta poco: saper apprezzare quello che già abbiamo.


Giancarlo Fornei
Formatore Motivazionale, Scrittore & Mental Coach
"Il Coach delle Donne"

Autore di Penso Positivo

Commenti

Marco ha detto…
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Marco ha detto…
Esiste una formula della felicità ed è esattamente come la descrivi in questo post.
Tutti nella vita vogliamo essere felici, sereni, appagati, e più ricchi. Quando parlo di ricchezza non parlo solo dell' elemento materiale del termine ma intendo una gestione più positiva del nostro tempo, ovvero la cosa più preziosa che abbiamo.
DOBBIAMO GODERE DEL BELLO CHE LA VITA CI OFFRE QUOTIDIANAMENTE E IN OGNI ISTANTE DEL NOSTRO TEMPO PRESENTE: una carezza ricevuta, una telefonata fatta da qualcuno che ci vuole bene e che magari non vediamo da anni, la compagnia di ns. fratello, il sorriso della donna che amiamo, il sole che ci riscalda, anche in inverno, sono elementi che tutti dovremmo abituarci a valutare piu' positivamente perchè ne disponiamo ora e sono nel ns. presente.
Molte persone, incluso il sottoscritto, hanno fatto un grave errore, cioè quello di vivere il proprio presente ripensando intensamente a cose belle del proprio passato.Ritengo sia, anche un brutto errore vivere il proprio presente proiettando e spostando la ricerca della felicità verso l'aspettativa di un ipotetico futuro migliore.
Non si deve mai dimenticare che possiamo essere felici proprio ora mentre stiamo facendo......
Marco ha detto…
Possiamo essere felici se:

- Godiamo appieno dei benefici che ci offre il ns. presente;

- Siamo positivi e utilizziamo un linguaggio interno potenziante;

- Utilizziamo nella nostra normale comunicazione con l' altro degli schemi linguistici positivi.
Anche l' uso dei verbi che compongono la nostra comunicazione ha grande importanza.
Caro Marco,
con un pò di ritardo ma eccomi...

hai proprio ragione: dobbiamo godere del bello che la vita ci offre, perché ci accorgiamo che lo avevavo solamente quando ci viene a mancare...

un abbraccione