La dislessia è una caratteristica dei geni?


Richard Branson (il fondatore della Virgin), John Fitzgerald Kennedy, Agata Christie, Albert Einstein, Anthony Hopkins, Pablo Picasso, John Lennon, Nicholas Negroponte (guru informatico), Magic Johnson (giocatore di pallacanestro), Henry Winkler (il Fonzie di Happy Days), Mark Twain, e tanti altri.

Che cosa hanno in comune tutte queste persone?
Semplice: a scuola erano dislessici, avevano problemi a leggere e scrivere.

La dislessia accomuna molte persone famose. Come hai potuto leggere, ci sono i nomi di importanti attori, scienziati, imprenditori, ecc. Come se fosse una sorta di caratteristica genetica.

Quando ho letto l’elenco, mi sono meravigliato di trovarvi persone come Einstein o Negroponte. Il primo, forse il più grande scienziato che abbia mai avuto l’umanità, il secondo, semplicemente un genio dell’informatica.

Eppure, loro due, così come i vari Branson, Lennon, Picasso, Kennedy, ecc., hanno battuto la dislessia e sono diventati degli esempi per il genere umano.

I dislessici, pur avendo dei limiti nella lettura e scrittura, hanno una spiccata capacità di usare il “pensiero laterale”, quello comandato dall’emisfero destro. Forse è proprio quest’aspetto che fa di loro, dei geni.

La grande fantasia e la capacità di sviluppare il pensiero visivo, permette loro di eccellere in tutti i campi in cui si cimentano.

Insomma, chi ha affermato che un handicap debba per forza restare un handicap?

La storia di questi uomini e di queste donne, dimostra chiaramente che la volontà, può fare la differenza, anche di fronte ad un handicap come la dislessia.

I dislessici sono circa il 5% della popolazione mondiale. In Italia, si calcola che siano più di un milione, e tre casi su quattro è un problema maschile.

Se sei un genitore e temi che Tuo figlio sia dislessico, prima di preoccuparti, ricorda: spesso, essere ultimi in classe, non significa proprio nulla. Quello che conta, che conta veramente, è essere primi nella vita. E i dislessici lo hanno dimostrato molte volte.

Lasciami un commento al post.

Giancarlo Fornei
Formatore Motivazionale & Mental Coach
“Che aiuta le persone a raggiungere un obiettivo in 5 passi”

Autore del nuovo ebook scritto sull’esperienza come coach con l’Universo Femminile, Donne in Crisi e dell’ebook motivazionale Penso Positivo

PS.
Se Vuoi saperne di più, leggi il bellissimo articolo di Cristina Galullo su Millionaire di marzo 2008: “Ultimi della classe primi nella vita”. Oppure visita questo sito www.dislessia.org

Commenti

rossellagrenci ha detto…
Grazie per aver parlato di dislessia!
cara Rossella,
l'ho fatto molto volentieri, anche per sfatare molte voci stupide e prive di significato.

Piuttosto, so che Tu sei una grande esperta della materia e sei molto attiva nel mondo della dislessia.

Grazie a Te per quello che fai.

Sarebbe bello, un giorno, essere Tuo ospite all'interno di un convegno e portare la mia esperienza di coach.

Una logopedista ed un coach, insieme... chissà che cosa ne verrebbe fuori!

Un grande abbraccio e se hai bisogno, scrivimi a info@giancarlofornei.com