giovedì 30 agosto 2007

Abbi Fede

Ci sono momenti nei quali la speranza crolla. Momenti in cui ogni certezza viene meno e cresce l’ansia di un futuro incerto. Ci sono momenti in cui tutto Ti va storto. In cui vengono a mancare lavoro e soldi, in cui una malattia entra nella Tua vita e cerca di portarti via, in cui un amore si dissolve nel nulla. Ci sono momenti come questi, terribili per un uomo e per una donna. Eppure, questa è la vita: splendida e meravigliosa ed al tempo stesso drammatica e da incubo.

Purtroppo, ci sono passato prima di Te. Sono passato in tutte le fasi brutte della vita. Ci sono stati momenti nella mia vita in cui non riuscivo a pagare le bollette della luce e del gas. Poi, quando le cose economicamente andavano meglio, ecco una splendida malattia, giunta a turbare il mio futuro e quello delle persone a me care. Malattia che mi ha portato ad un passo dal “punto di non ritorno” e naturalmente, essendo io una persona molto originale, doveva esserlo anche lei, pertanto, un anno di ricerca ed esami per cercare di capire cosa mi fosse accaduto… per scoprire che ho una “mutazione genetica” nel sangue, che mi crea problemi con l’acido folico e l’omocisteina e, di conseguenza, partono i “trombi” (meglio dire, partivano).

Passano gli anni, grazie a Dio e anche ad un’Ematologa preparata e coscienziosa della Clinica Universitaria di Pisa, la Dottoressa Cecconi, cui va il mio più sentito riconoscimento, la malattia è tenuta sotto controllo con una semplice terapia a base di folina e ticlopidina. Aggiungiamoci anche una sana e naturale alimentazione, grazie al lavoro di Paola, mia moglie.

Poi tutto passa e torna la vita allegra che, naturalmente, non dura molto. Decido di lavorare per gli Enti Pubblici (Istituti, Comuni, Agenzie Formative) e fare formazione solo per loro ed eccoli dietro l’angolo: altri problemi economici, altre bollette non pagate o pagate in ritardo. Ti pagano quando vogliono loro, se vogliono. E io, in banca a chiedere il fido. Con gli avvisi di fattura emessi sono un uomo ricco e con i soldi reali in tasca, povero, molto povero.

Finalmente riduco la mia collaborazione con gli Enti Pubblici (e in molti casi inutili) e decido di lavorare in percentuale maggiore con le Aziende e, soprattutto, organizzando i miei, di seminari. Le cose migliorano, cominciano ad arrivare i soldi. La gente paga puntualmente e posso tornare a sorridere. Per poco. Nel frattempo, piano piano, il mio matrimonio vacilla. Comincia a sgretolarsi sotto i colpi impietosi della discordia e capisco che tra me e Paola, è rimasto poco in comune, forse nulla. Pazienza, è la vita: splendida e meravigliosa ed al tempo stesso drammatica e da incubo.

Nonostante tutto questo, io ho fede. Ho sempre i miei figli: due ragazzi stupendi cui voglio un bene dell’anima. Il mio lavoro, che mi permette di entrare in contatto con tantissima gente e provare ad aiutarla e se faccio l’elenco delle cose belle che ho ancora, devo ammettere che è lungo. Quindi, continuo sempre a sorridere ed anche questa mattina mi sono alzato pensando a tutte le cose belle che la vita può regalarmi. Niente e nessuno, potrà mai costringermi o portarmi ad auto -commiserarmi. Io so che le cose belle e brutte che la vita mi ha regalato dipendono anche da me. Forse me le sono cercate o forse, era destino. Di sicuro evito di piangerci sopra e guardo avanti. So altrettanto bene che la vita è comunque meravigliosa e vale la pena di essere vissuta intensamente.

Per favore, smettila di pensare d’essere l’unica persona di questo mondo ad avere dei problemi. Se Ti guardi intorno, troverai tantissime altre persone che hanno problemi come Te e forse, anche più importanti dei Tuoi. Smettila di lamentarti e fai come me: impara ad avere Fede. Devi avere fede in Dio (o in qualsiasi altra figura in cui credi). Io, per esempio, ho come riferimento S. Francesco d’Assisi (ed ogni volta che sono in Versilia, a Vittoria Apuana, passo a visitare la Sua bellissima chiesa e mi fermo a parlare un po’ con lui – se siete in zona, andatela a visitare è un luogo speciale).

Infine, devi avere un’enorme, incrollabile e profonda fede in Te stesso. Devi avere fede nelle cose che fai e in quelle in cui credi. Perché se non hai fede Tu, in Te stesso e nelle cose che fai, domandati come potranno, gli altri, avere fede e fiducia in Te.

Giancarlo Fornei

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Mi sono commossa. Sono anni che mi aggrappo al pensiero positivo evitando di guardarmi indietro perché... se lo facessi potrei rinunciare alla vita! Le auguro ogni bene.

Giancarlo Fornei ha detto...

E' proprio questo, amica mia, che devi fare: DEVI GUARDARE AVANTI!

Un abbraccio e benvenuta tra le amiche del blog...

Anonimo ha detto...

Complimenti. Fede in Dio e in se stessi. Come si dice"aiutati che il Ciel ti aiuti"

Giancarlo Fornei ha detto...

Già, una bella accoppiata, non trovi?

un abbraccio...

Come Aumentare Autostima

Aumentare Autostima!

Etichette