giovedì 24 aprile 2014

Giancarlo Fornei presenta "Come vivere alla grande" alla Fiera Tuttocasa 2014 di Carrara!



Il coach motivazionale Giancarlo Fornei presenta il suo ultimo libro "Come vivere alla grande", alla Fiera Tuttocasa 2014 di Marina di Carrara, in Toscana.

Sabato 26 aprile, dalle 15 alle 19, sarà ospite dello stand "Semplicemente Sicuri" di Sac, dove spiegherà alle persone che lo andranno a visitare quanto sia fondamentale, in un momento come questo, pensare in positivo.

Una sorta di incontro tra la sicurezza e la motivazione, allo stand 135, corsia 16, Padiglione B, ospite dell'azienda Semplicemente Sicuri.


martedì 22 aprile 2014

"Come Vivere Alla Grande" in conto vendita nella tua libreria?






Sei una libreria e vuoi avere delle copie del mio ultimo libro, Come Vivere Alla Grande in conto vendita?
Al link sotto, trovi tutti i riferimenti per poter avere il mio libro in conto vendita.
Appena lo hai ricevuto, scrivimi a info@giancarlofornei.com che farò sapere alle persone che mi seguono in rete che copie del mio libro, sono subito disponibili nella tua libreria...

venerdì 18 aprile 2014

L'Italia dei cuori d'oro: cinque milioni

La crisi non scoraggia il non profit, anzi, ha funzionato in questi ultimi anni da potente catalizzatore, convincendo oltre 1 milione di persone a unirsi all'esercito dei volontari.

Lo dicono i dati diffusi dall'Istat basati sul censimento delle istituzioni non profit attive in Italia nel 2011 e sono due gli elementi che spiccano: l'aumento degli operatori e una sempre più incisiva presenza femminile.


Il non profit italiano è organizzato in 301.191 unità, presenti in tutte le regioni, animate da 4.758.622 volontari.

Confrontando i dati con quelli del precedente censimento (risalente al 2001), si evidenzia l'enorme crescita numerica: quasi 1 milione e mezzo di persone in più.

L'Istat mette in luce anche il contributo dei giovani, basti pensare che tra i volontari, ben 950mila hanno meno di 29 anni, ha fronte di 704mila over 64.

Sintesi dell'articolo pubblicato da: La Nazione, 17 aprile 2014


martedì 15 aprile 2014

Giancarlo Fornei: "La buona sanità esiste e non siamo su Scherzi a Parte"!

Sarà che ci sono stato troppe volte, ma non amo andare in ospedale.

Ieri mattina, mio malgrado, mi sono dovuto recare a Carrara per una visita in pneumologia, per un sospetto enfisema polmonare.

Sospetto subito rientrato per fortuna.

E dire che la mattinata era cominciata con il sorriso, perché appena arrivato, una gentile infermiera cui avevo chiesto delle informazioni, mi ha riconosciuto, avendo partecipato ad una mia conferenza sull'autostima in quel di Massa.

Mariella (l'infermiera) è la mamma di Luca Marcuccetti, un bravissimo ragazzo e un calciatore che ho conosciuto alcuni anni fa durante una mia esperienza professionale.

Mariella è stata veramente gentile, e la ringrazio per l'attenzione che mi ha riservato ma, sono certo, dopo averla conosciuta, che la stessa gentilezza e attenzione, l'avrebbe riservata a qualsiasi altra persona.

Insomma, il sorriso e la gentilezza di Mariella mi avevano messo di buonumore, facendomi dimenticare l'avversità che ho per l'ospedale in genere.

 

Ma quello che non avevo messo in preventivo (nonostante io sia un super ottimista e positivo) è che avrei trovato un medico simpaticissimo, dal sorriso illuminato, allegro e gentile come pochi.

Un medico che fa il suo lavoro con passione ed entusiasmo.

Si vedeva lontano un miglio che il suo lavoro gli piaceva e lo faceva con amore. Un medico che risponde al nome di Francesco Costa.

Un medico che mi ha piacevolmente sorpreso per il suo modo di fare, che unisce alla competenza e professionalità il lato umano e la solarità di un sorriso sempre presente sul suo volto.

 

Sono rimasto talmente sorpreso in positivo dal Dottor Costa che ad un certo punto della visita, gli ho detto: "Mi scusi dottore, ma sono all'Ospedale di Carrara o su Scherzi a Parte?"

Ci siamo guardati negli occhi e fatti una sonora risata.

Nella mia sfortuna (in passato ho avuto un po' di problemi seri e sono stato spesso ospite sia della neurologia, sia del pronto soccorso di Carrara), ho avuto la fortuna di incontrare spesso medici preparati professionalmente e "umani", che sapevano trattare con i pazienti.

Ma sono felice di ammettere che il Dottor Costa li ha battuti tutti, dato che unisce alla capacità professionale, doti umane e una solarità fuori dal comune.

E poi parliamo sempre e solo male della sanità italiana.

No, è sbagliato! 
La buona sanità esiste ed io, sarò anche fortunato, ma di medici "umani" ne ho incontrati molti sulla mia strada.

Dunque, un reparto del sorriso quello di pneumologia di Carrara.

Unica nota negativa, l'aver scoperto che il Dottor Costa è solo temporaneamente a Carrara, dato che sostituisce una collega in maternità.

Con tutto il rispetto per la collega in maternità (che non conosco), perdere il Dottor Francesco Costa quando dovrà tornare al suo ospedale di origine, non sarà senza traumi per i pazienti di Carrara.

Caro Dottor Costa, sono veramente felice di aver fatto la sua conoscenza e fiero di sapere che a Carrara, ci siano medici come lei (potrei fare un elenco molto lungo di medici e infermieri che ho conosciuto personalmente).

Che bello avere avuto la conferma, ancora una volta, che la buona sanità esiste...


Giancarlo Fornei
Formatore Motivazionale, Scrittore & Mental Coach
"Il Coach delle Donne"




Tutti i sogni di Molly prima di diventare cieca

Manchester

Una vacanza a Disneyland, un giro allo zoo, una visita a Buckingham Palace, una visita al Museo di Storia Naturale e Londra.

Molly Bent, bambina brittanica di 6 anni, ha desideri come quelli dei suoi coetanei, ma le manca qualcosa di fondamentale.

IL TEMPO

Molly, ha la retinite pigmentosa, malattia genetica che porta alla cecità; Molly ha compilato una lista di cose da fare prima di diventare cieca e, ha innescato, una gara di solidarietà.

I suoi genitori, a Manchester, non sono ricchi e hanno lanciato una raccolta fondi per realizzare i sogni di Molly.

Sintesi dell'articolo pubblicato da: La Nazione, 14 aprile 2014

lunedì 14 aprile 2014

Il coach motivazionale Giancarlo Fornei a Rosignano (Livorno), ospite di una conferenza sul turismo...



Giancarlo Fornei, coach motivazionale e autore di "Come vivere alla grande", è ospite della conferenza sul turismo che si terrà nella bellissima Porto Cala De' Medici di Rosignano, a Livorno (Toscana).
 
"Formazione vincente: il turismo 5.0", è il titolo della conferenza, che vede lo stesso Fornei nella doppia veste di relatore e ospite.

A fine conferenza, intorno alle 19, sarà presentato il suo ultimo libro.

La conferenza è organizzata dalla società Tprisma di Rosignano ed è a ingresso libero.

Gradita prenotazione allo 0586/760.901 oppure via email a info@turisma.com

A questo link, è scaricabile il programma dettagliato della conferenza:
http://www.scribd.com/doc/218113997/Programma-conferenza-sul-Turismo-a-Rosignano-Livorno


domenica 13 aprile 2014

Come essere ottimisti e vivere felici...


Come Essere Ottimisti e Vivere Felici (eBook) Francesca Radaelli

Questo ebook dimostra che chi pensa positivo vive più a lungo e meglio
La positività va a braccetto con la felicità.
Come si fa a diventare più positivi? Attraverso l'ottimismo e l'autostima. 
Scopri come vedere il bicchiere sempre mezzo pieno, vivendo la vita senza pregiudizi, perdendo pian piano tutte le pulsioni e i condizionamenti che ci rendono infelici, come invidia, gelosia e ansia. 
Dipende tutto da te e da questo libro!
Trovi l'ebook a questo link.

venerdì 11 aprile 2014

Cantore, il primario del sorriso, festeggiato al Rotary Club

Carrara (MS)

Maurizio Cantore lascia il Monoblocco: il Rotary saluta il primario amico di tutti i malati.

Con una suggestiva cerimonia il Rotary Club 'Marina di Massa Riviera apuana del centenario', ha salutato il primario di oncologia Maurizio Cantore, che lascia Carrara dopo 10 anni.

Un saluto ricco di sentimento con gli amici del Rotary in una serata speciale, arricchita dai ricordi.

Con il "tu", di rigore in un coro a due voci con il suo braccio destro, Andrea Mambrini; Cantore ha passato, così, il testimone al collega con cui arrivò in città.

"Vado via più ricco e capace di fare scelte e di governarle, chiedo il vostro impegno a conservare il reparto e il modo di rapportarsi con il paziente: essere seri non vuol dire dimenticarsi di sorridere", ha detto il primario.

Con un invito a guardare con ottimismo al nuovo ospedale e la speranza che non venga distrutto ciò che è stato costruito.

Mambrini ha precisato: "Con il paziente oncologico il medico deve alleggerire le pressioni".

Sintesi dell'articolo pubblicato da La Nazione, 4 aprile 2014

"Come Vivere alla Grande" ha fatto 30!

"Come Vivere alla Grande", l'ultimo libro scritto dal coach motivazionale Giancarlo Fornei, ha fatto 30!

30 come le recensioni libere e spontanee pervenute sul libro.

Una più bella dell'altra.

Le trovi a questo link

Come Aumentare Autostima

Aumentare Autostima!

Etichette